MENUMENU
Home » Abbigliamento Online » Scarpe Online » Le scarpe più belle del mondo: 5 icone passate alla storia
25 luglio 2018
Scarpe Online

Le scarpe più belle del mondo: 5 icone passate alla storia

Le scarpe più belle del mondo possono essere tutte, proprio perchè rappresentano l’accessorio irrinunciabile per ogni donna. Le scarpe costose hanno un certo fascino e sono state create dalle mani sapienti di designer internazionali, trasformandole in un gioiello da accudire come se fosse l’unico esemplare al mondo.

carrie bradshaw scarpe sex and the city
Carrie Bradshaw, Sex and the City

Cosa rappresenta una scarpa? Non è un semplice accessorio, ma un modo di essere. Ogni scarpa ha il suo carattere, la sua personalità e regala alla donna quella marcia in più che non pensava di avere. Anche se alle volte sono molto scomode non bisogna mai dimenticare che:

“Ci sono due cose di cui una donna non ha mai abbastanza: buoni amici e buone scarpe” (Sex and the City)

Nonostante ogni donna abbia il proprio brand e modello preferito, ci sono alcune scarpe famose che hanno scritto la storia e che non passano mai di moda.

Le scarpe più belle del mondo: 5 icone che ogni donna desidera

Le scarpe più belle del mondo possono essere riassunte in cinque modelli che hanno fatto la storia e sono – ancora oggi – tra le più desiderate ed indossate.

 

Pigalle di Christian Louboutin, 2004

pigalle christian louboutin

Le Pigalle di Christian Louboutin rappresentano la scarpa icona più famosa al mondo, disegnata pensando alle curve del corpo femminile e sintetizzandole proprio per esaltarle ad ogni passo.

Laboutin ha scelto il nome Pigalle, famoso quartiere di Parigi a luci rosse, per omaggiare le ballerine dei locali parigini che, dopo ogni esibizione, sparivano nella notte, confondendosi tra la folla. Impossibile determinare quale sia la donna dello spettacolo ad averla indossata per prima, essendo diventata un must have in pochissimo tempo dalla sua realizzazione.

Le scarpe Pigalle Christian Louboutin si caratterizzano per la suola rossa (sempre in omaggio al quartiere a luci rosse), punta stretta con tacco stiletto di 12 cm e vernice nera.

 

Hangisi di Manolo Blahnik, 2008

Hangisi manolo blahnik

In pochissime conosco il nome Hangisi Manolo Blahnik ma tutte sanno che sono le scarpe blu satinate indossate da Carrie Bradshaw in Sex and the City, durante il suo matrimonio con Mr. Big.

Queste scarpe belle sono nate in Italia ed hanno un décolleté con tacco a stiletto arricchita da cristalli Swaroski. Sono diventate in poco tempo tra le preferite delle celebrity, che amano indossarle ad ogni evento speciale.

 

 

Rockstud di Valentino, 2010

rockstud valentino

Le Rockstud Valentino sono tra le marche scarpe più imitate al mondo. Grazie alla loro anima rock, rappresentano una vera e propria innovazione all’interno delle collezioni del designer. La sua caratteristica principale è di essere un classico décolletè a punta, arricchito da sottili cinturini in pelle borchiata che si chiudono su piede e caviglia.

Si trovano con tacco 10, tacco 6,5 oppure il modello ballerina, sempre con borchie dorate e nuance di ogni tipo. Anche in questo caso è difficile definire chi sia stata la prima star ad averla indossata, anche se alcuni indicano Oliva Palermo come la prescelta.

 

Ballerine di Miu Miu, 2015

ballerine miu miu

Le ballerine di Miu Miu sono state inserite nella lista delle scarpe strane da donna, proprio perchè ispirate al balletto. Hanno fatto il loro ingresso durante una sfilata per la collezione 2016, diventando in un attimo le scarpe donna più desiderate.

Sono state realizzate in più varianti come in pelle morbida, in denim e addirittura in velluto, dalle nuance più eccentriche a quelle classiche. Per abbinarle basta copiare il look delle fashion blogger che le sfoggiano di giorno come di sera, proprio grazie alla loro versatiltà intrinseca.

 

Sling-back bicolore di Chanel, 1957

Slink-back bicolore chanel

Dal 1957 le sling-back bicolore Chanel sono una vera icona tra le scarpe da donna , con loro tono cammello e punta nera. L’idea nasce ovviamente dalla fondatrice della casa di moda, Gabrielle Chanel, la quale intuì che il bicolore mostrasse meno i segni dell’usura nel tempo. Queste Chanel sono caratterizzate inoltre da cinturino di chiusura, che lascia il tallone scoperto, e tacco medio 5 cm.

L’originale nasceva in pelle lavorata e lucidata, mentre nel corso degli anni ci sono state diverse rivisitazioni.

Nella loro versione originale in pelle lavorata e lucidata, è stata proprio Gabrielle Chanel ad indossarle per prima definendole “l’ultima frontiera dell’eleganza”. E’ stato poi Karl Lagerfeld a portare avanti la collezione Sling-back in ogni sfilata del brand. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>