MENUMENU
Home » Guide Abbigliamento » Le guide per l'abbigliamento da Uomo » Camicie uomo: i segreti per scegliere la migliore

Camicie uomo: i segreti per scegliere la migliore

La camicia è uno degli indumenti distintivi del guardaroba maschile; una bella camicia riesce a caratterizzare e valorizzare qualunque abbigliamento. Ad essere qualificati da una camicia di qualità non sono solo completi formali, ma anche sportivi o casual. Chi non ricorda il guardaroba di Richard Gere in American Gigolo, le cui camicie con i colletti piccoli, firmate Armani, si sono affermate come veri e propri simboli dello stile italiano nel mondo? Benché rudimentali camicie uomo si possano rintracciare già in epoca romana, questo capo d’abbigliamento si trasforma nel corso dei secoli sia dal punto di vista della forma sia da quello dell’utilizzo.

Nel 1500, nonostante il termine camicia sia già utilizzato, questi capi sono ancora solo dei buchi nella veste ove far passare le braccia. L’epoca barocca vede l’affermarsi di questo capo d’abbigliamento, in accoppiata con la cravatta e in tempi più recenti il colore della camicia si identifica con una idea politica: si pensi ad esempio alle camicie rosse dei garibaldini e di quelle nere in epoca fascista. Naturalmente l’evoluzione nella produzione dei tessuti influisce non poco in questo processo di mutamento.

Questa guida alle camicie uomo vuole illustrare le differenti tipologie, modelli e tessuti a disposizione in modo da orientarvi verso la scelta migliore.

Camicie uomo: cosa considerare per scegliere quella giusta?

Elementi della camicia

Una camicia da uomo si compone del corpo, di un colletto, dei polsini e di uno o due taschini sul petto. I taschini possono essere con o senza bottoni. Questa è la struttura classica.

Ma c’è camicia e camicia; naturalmente la grande produzione ha standardizzato la lavorazione e in qualunque negozio è possibile acquistare questi capi a prezzi accessibili a tutti. Nella maggior parte dei casi, le proporzioni sono quelle ‘standard’ dettate dalle taglie classiche. Molti uomini però, soprattutto quelli le cui misure (ad esempio la circonferenza collo, o la larghezza delle spalle) non rispondono alle taglie medie, rischiano di acquistare costantemente camicie uomo che fanno difetto. Pertanto si può preferire la realizzazione di un capo su misura realizzato artigianalmente, che tenga conto delle reali proporzioni del cliente. In questo caso il prezzo dell’indumento aumenta, tuttavia può valere la pena possedere una camicia uomo che calza veramente come un guanto.

camice uomo eleganti

Uso della camicia

Non tutti i ragazzi giovani apprezzano questo capo d’abbigliamento, decisamente meno comodo di una polo o di una maglietta, in particolar modo perché viene normalmente associato alle ‘occasioni importanti’ come cerimonie e simili. Quando si smette di percepirla come un obbligo, la maggior parte degli uomini apprezza le caratteristiche di una bella camicia. Naturalmente prima dell’acquisto occorre valutare sia il taglio sia il tessuto di cui è composta una camicia uomo: ad esempio un taglio slim ed un tessuto a forte componente sintetica possono non essere una buona idea se si hanno problemi di eccessiva sudorazione. Anche il budget ha la sua importanza, diciamo che però nell’ambito delle camicie industriali si possono trovare dei prodotti discreti a prezzi più che abbordabili.

Questione di dettagli

Una camicia uomo di classe si distingue certamente dai dettagli, che ne determinano sia lo stile, si pensi ad esempio alla forma del colletto, sia le occasioni per utilizzarla. Esistono online dei siti che consentono di acquistare e sostituire i singoli elementi (polsini, colli, bottoni) delle camicie in modo da personalizzare la propria rendendola unica e adattandola al completo cui dovrà essere abbinata. Una camicia con le iniziali ricamate può essere un bel regalo da fare e da farsi, un segno distintivo d’altri tempi ma sempre di classe. Il ricamo può essere realizzato sui polsini o sul busto (sulla parte sinistra); in genere si compone delle iniziali del nome prima e poi il cognome.

Indossa una camicia e ti dirò chi sei

Oggi esistono camicie per ogni stile: classico, sportivo, casual, trendy. Le diverse tendenze sono declinate attraverso tessuti, colori e tagli. Per quanto riguarda il taglio, la parte anteriore e posteriore possono essere lisce o a cannoncino; esiste poi la variante con le pinces nella parte posteriore. Il collo può avere diverse fogge: alla francese, a punta, alla coreana. Oggi vanno di moda i colletti button down, con i bottoncini ( che possono essere nascosti o a vista) da abbinarsi a camicie uomo dal taglio classico. Per quanto riguarda invece i polsini, i più classici sono a due asole o smussati; gli uomini più eleganti usano portare i gemelli. Per quanto riguarda i bottoni, possono essere di diversi materiali, dalla preziosa madreperla al poliestere. Ovviamente tutti gli altri dettagli dovranno seguire di conseguenza, per cui anche le asole dovranno abbinarsi al resto.  

camicia uomo

Tessuti naturali e sintetici

Il fatto che una camicia sia più adatta all’inverno o all’estate dipende dal tipo e dallo spessore del tessuto. In genere per l’estate si preferiscono le camicie in lino, mentre il cotone, a seconda dello spessore, si adatta sia alla stagione calda sia a quella fredda. Il cosiddetto caldo cotone Ã¨ utilizzato in inverno. La moda casual contempla anche l’utilizzo del tessuto jeans o del velluto per le camicie invernali; si tratta senza dubbio di due tessuti comodi e molto caldi. È anche possibile, nella stagione fredda, acquistare camicie in flanella, spesso a quadretti più o meno grossi. Questo tipo di capo ha alterne fortune, ma è adattissimo ad esempio alla montagna. Anche seta e raso di cotone possono essere utilizzati per camicie da utilizzare in occasioni speciali.

I tessuti sintetici: poliestere, elastan e poliuretano vengono utilizzati in abbinamento al cotone per conferire maggiore elasticità a camicie dal taglio slim, leggermente sciancrate sul punto vita, che rimangono aderenti in modo da evidenziare maggiormente la prestanza fisica. Di norma questo tipo di prodotto, per ovvie ragioni, viene dedicato ad un target giovanile e sportivo. Negli ultimi anni si sono imposti particolari tessuti no stiro, che consentono di superare il problema della manutenzione. Le camicie sono infatti in assoluto il capo di abbigliamento più difficile e lungo da stirare. Il tessuto no stiro, anche se parecchio più costoso, consente di avere la camicia immediatamente stirata dopo il lavaggio, andando così ad alleviare una delle principali ossessioni delle donne.

Camicie per ogni occasione

La grande varietà dei modelli e dei colori oggi a disposizione nel vasto mercato delle camicie da uomo fa sì che si possa trovare una camicia per ogni occasione. Si possono indossare camicie per uscire con gli amici, abbinate ad un semplice paio di jeans. Esistono modelli a maniche corte, i cosiddetti camiciotti, da alcuni non molto apprezzati, ma che comunque nella stagione estiva consentono di trasformare di fatto una camicia in una t-shirt. Si possono poi trovare modelli allegri e colorati adatti alle occasioni più informali. La camicia quindi è un capo veramente versatile, che si può trovare declinato sotto diverse forme e che ha quindi molteplici anime: quella iper classica da cerimonia e quella casual ed informale della vita di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>